Indietro Le Bandiere Blu

Le Bandiere Blu

Difficoltà media
Un'ampia offerta certificata di spiagge accoglienti
Le Bandiere Blu certificano la qualità delle acque e dei servizi: 180 chilometri di costa, 26 località che si affacciano sul Mare Adriatico, il porto marittimo di Ancona e 9 porti turistici.

Leggi tutto Riduci
Target: Benessere

Le tappe dell'itinerario

  • Pesaro
    07213871
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Pesaro

    Affacciata sul mare e attraversata dal fiume Foglia, Pesaro è un centro balneare situato tra due colline costiere: il Monte Ardizio a est sud est e il Monte  San Bartolo a ovest-nord-ovest, che dà il proprio nome al Parco Naturale del Monte San Bartolo.

    OFFERTA TURISTICA BALNEARE: Sono sette i chilometri di spiaggia sabbiosa tra litorale attrezzato e libero, più di 100 le strutture di accoglienza turistica, alcune aperte tutto l’anno, tra alberghi al mare, in centro e collina, agriturismi, campeggi e appartamenti, per un totale di quasi 11.000 posti letto.
    Al mare si lega una secolare tradizione di ospitalità balneare che rivolge un’attenzione particolare alle famiglie e ai bambini. Dal 2010 Pesaro dedica ai più piccoli la “Mezzanotte bianca dei bambini”, l'evento che apre la programmazione turistica estiva. L’offerta balneare comprende, grazie alla particolare conformazione del territorio, con la costa bassa e sabbiosa stretta a sud e a nord dai rilievi del San Bartolo e dell’Ardizio che giungono fino al mare, stabilimenti facilmente raggiungibili dagli alberghi e dal centro storico, e piccole baie immerse nella natura. Sul lungomare è già in funzione il tratto comune della Ciclovia Adriatica, la lunga pista ciclabile della costa adriatica, che corre da Pesaro a Fano per dodici chilometri.

    COSA VISITARE: Tra gli edifici di architettura religiosa si segnalano: la Cattedrale, la chiesa barocca del Nome di Dio, la chiesa di S. Giovanni Battista e la chiesa di S. Agostino. Tra i monumenti e musei degni di nota da non perdere sono: la quattrocentesca Rocca Costanza, il Palazzo Ducale, Casa Rossini, il museo dedicato al grande Gioachino, inaugurato l'11 giugno del 2019, che documenta la vita e la grandezza dell'artista;  il Teatro Rossini, dove ogni anno si svolge il Rof  (Rossini Opera Festival), il  Museo Archeologico Oliveriano e  i Musei Civici (comprendente la Pinacoteca e il Museo delle Ceramiche). La tradizione marinara è ben documentata dal Museo Washington Patrignani, che raccoglie in due sezioni le testimonianze relative alla storia della marineria pesarese. Una suggestiva scultura contemporanea  è la “Palla” di Pomodoro, una sfera di bronzo realizzata nel 1998 dallo scultore Arnaldo Pomodoro. Villino Ruggeri è una bella costruzione in stile liberty; poco distante da Pesaro, sul Colle San Bartolo, sorge Villa Imperiale, costruita a partire dal 1530. Nel Parco del San Bartolo, nel territorio di Pesaro, Casteldimezzo, Fiorenzuola di Focara e Santa Marina Alta sono pittoresche frazioni a picco sull’azzurro del Mare Adriatico. 
     
    INFO: Tel. 0721 69341; e-mail: iat.pesaro@regione.marche.itwww.turismopesaro.it 
     
     
    Parco Naturale del Monte San Bartolo
    Tel. 0721 268426
    www.parcosanbartolo.it 

  • Fano
    0721 8871
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Fano

    Fano è una nota località balneare nel nord delle Marche, famosa per il suo Carnevale, il più antico d'Italia.

    OFFERTA TURISTICA BALNEARE: Il litorale si suddivide in Lido e Sassonia, entrambi con coste basse: la prima è sabbiosa, la seconda ghiaiosa. La costa meridionale si suddivide in Torrette, Ponte Sasso e Metaurilia, quest'ultima fondata dopo un'opera di bonifica del territorio nel 1938. Svariati sono i campeggi che si trovano lungo la Statale da Fano a Marotta di Mondolfo. Sul lungomare è  in funzione la lunga pista ciclabile della costa adriatica, che corre Fano a Pesaro  per dodici chilometri.A  Fano è presente un importante porto peschereccio;  gli amanti del turismo nautico possono contare sull'attrezzato porto turistico di Marina dei Cesari, una darsena moderna e funzionale dove ormeggiano numerose imbarcazioni.

    COSA VISITARE: Nel centro storico l’attrazione di maggiore interesse è il monumentale Arco d’Augusto, da sempre simbolo della città di Fano  e porta dell’antica Via Flaminia; costruito sul punto in cui la via Flaminia s'innesta nel decumano massimo della città, il monumento si data, tramite l'iscrizione del fregio, al 9 d.C. Altri siti da non perdere sono: la cinquecentesca Fontana della Fortuna,  l'ottocentesco  Teatro della Fortuna, la Rocca Malatestiana, delimitata da cortine scarpate con robusti torrioni angolari e con il Mastio, la Corte Malatestiana, sede del Museo Civico e della Pinacoteca, la Cattedrale, che conserva un pulpito e la barocca Cappella Nolfi del XVII secolo; la Chiesa di Santa Maria Nuova, la Chiesa barocca di San Pietro in Valle, la Chiesa di Sant’Agostino e le Tombe dei Malatesta, un vero e proprio capolavoro di arte neogotica, ospitate nel sottoportico della Chiesa di San Francesco. Da visitare, nei dintorni, il caratteristico Eremo camaldolese di Monte Giove e la località termale di Carignano.

    TIPICITA’ ED EVENTI: Tra le specialità gastronomiche da non perdere è il brodetto alla fanese, piatto tipico della cucina marinara dell’Adriatico. Famosa è la Moretta fanese, drink a base di caffè, rum, anice e brandy, che ebbe origine tra i marinai e pescatori del porto, che prendevano bevande corrette e molto calde per scaldarsi e rinvigorirsi prima di andare in mare. Oltre al Carnevale, gli eventi di maggior rilievo che hanno luogo a Fano nel corso dell’anno sono: la Fiera Mercato dell’Antiquariato , che tradizionalmente si svolge la seconda domenica di ogni mese e il sabato precedente , Fano Jazz by the sea (luglio), Fano dei Cesari, rievocazione storica della Fano romana (luglio) e il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce ( settembre).

    INFO 

    Informazioni turistiche
    Tel. 0721 803534  iat.fano@regione.marche.it
     
     Alberghi consorziati Riviera di Fano
    Tel. 0721 827376
    www.fanonline.it  
    info@fanonline.it

  • Senigallia
    +39 071 7922725
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Senigallia

    Senigallia sorge sulla costa medio-adriatica alla foce del fiume Misa a circa 25 km da Ancona, direzione nord, e a circa 32 km da Pesaro, direzione sud. Il suo territorio è prevalentemente pianeggiante ma circondato da colline degradanti verso il mare; il centro storico ricalca l'impostazione urbanistica della città romana che fu fondata su una collina sud del fiume Misa.

    OFFERTA TURISTICA BALNEARE: la cittadina vanta la famosa spiaggia detta "di velluto", con i suoi 13 chilometri di sabbia finissima, interrotti solo dai lunghi moli del porto e dalla suggestiva Rotonda a Mare, nata nel XIX secolo per scopi idroterapici e ricreativi e oggi sede di mostre ed eventi.  Il lungomare è caratterizzato dalla presenza di  numerosi stabilimenti balneari  attrezzati con  campetti  di beach volley , calcio , tennis e giochi per bambini . Il Lungomare principale è affiancato da una pista ciclabile dove poter pedalare o pattinare in tutta tranquillità. Nei pressi di Senigallia, quale naturale prolungamento del suo arenile, si trova la località di Marzocca, caratterizzata da una spiaggia prevalentemente sassosa. 

    COSA VISITARE: Il monumento simbolo della città è la Rocca Roveresca, splendido esempio di architettura militare quattrocentesca. Da visitare sono: il Palazzo e la Fonte del Duca, il Palazzetto Baviera,i Portici Ercolani , il Foro Annonario e la Chiesa della Croce. Interessanti sono:  il Museo d'Arte Moderna, dell'Informazione e della Fotografia, la Pinacoteca diocesana di Arte Sacra, il Museo dedicato a Papa Pio IXall’interno della sua casa natale. L’ area archeologica “La Fenice” documenta la consistenza dell’insediamento di Sena Gallica, prima colonia romana sull’Adriatico. A 3 chilometri dal centro storico, il Convento di Santa Maria delle Grazie ospita il Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi”.Senigallia rientra  fra le capitali della ristorazione italiana :  innumerevoli  sono i  locali cittadini che compaiono nelle più note guide all’ospitalità. Moreno Cedroni e Mauro Uliassi, senigalliesi doc, sono chef di fama internazionale. L’offerta turistica è arricchita da eventi e manifestazioni che vengono organizzate per tutta l’estate: dai classici spettacoli pirotecnici sul mare, alla folkloristica fiera di Sant’ Agostino che anima il centro storico di Senigallia negli ultimi giorni di agosto, portando in città più di 500 espositori. Imperdibile è l’appuntamento con il Summer Jamboree , il festival internazionale dedicato alla musica e alla cultura dell’America degli anni ’40 e ’50 con una settimana di concerti delle band più note del genere, un fantastico mercatino vintage e sfilate di moto ed auto datate anni ’40-’50.

    INFO

    Centro Informazione e Accoglienza Turistica - IAT
    Via Ottorino Manni, n. 7 - 60019 Senigallia (AN)
    telefono : 071 7922725
    email: iat.senigallia@regione.marche.it
    orari
     
    Alberghi e Turismo Senigallia
    Viale IV Novembre, 8 - 60019 Senigallia
    Telefono: +39 071 65343 - Fax +39 071 65666
    email: info@assalbesenigallia.it 
    web: www.senigalliahotels.com

    Confesercenti Marche
    Via Abbagnano, 3 – 60019 Senigallia (AN)
    telefono: +39 071 64753/071 64283 mobile: +39 338 5080472
    email: giulia.confesercentisenigallia@gmail.com
    web: www.confesercentimarche.it

    Assindustria Ancona - Sezione turismo

    Roberta Bozzali
    tel. 071.29048250
    fax 071.2866784
    email: bozzali@confindustria.an.it
    web: Assindustria Ancona

    Unioncamping Faita Marche
    Via A. Cappellini, 5
    61032 Torrette di Fano (PU)
    Tel. +39 0721 884231
    Fax +39 0721 884269
    email: info@unioncamping.it
    web: www.unioncamping.it

    About Us 
    Senigallia raccontata dai blogger di #IloveSenigallia

    Oh my Yogi – Bettina Janssen (Planet BackPack – Off the Path )
    http://www.off-the-path.com/2014/06/trip-to-italy-senigallia/

    The Travel Tester – Nienke Krook
    http://www.thetraveltester.com/ 
    http://www.thetraveltester.com/people-of-senigallia-italy/ 
    https://www.youtube.com/watch?v=ZmJuTa79yzA
    http://www.thetraveltester.com/senigallia-italy-pinspiration-pinterest-weekend-guide/ 
    http://www.thetraveltester.com/food-in-senigallia/ 
    http://www.thetraveltester.com/senigallia-italy/ 
    http://www.thetraveltester.com/vintage-shop/

    Dream Euro Trip – Dj Yabis 
    http://www.dreameurotrip.com/ 
    http://www.dreameurotrip.com/reasons-why-i-love-senigallia/ 
    http://www.dreameurotrip.com/senigallia-corinaldo-photos/

    Italy Travel Lab – Francesca Tammarazio
    http://www.italytravellab.com/ 
    http://www.italytravellab.com/2014/07/10/senigallia-mare-vacanza-famiglia-e-divertimento/ 
    http://www.italytravellab.com/wp-content/uploads/2014/07/NATURA.pdf 

  • Riviera del Conero
    071 2076431 - 071 2223125
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Riviera del Conero

    Ancona, capoluogo di regione, sorge nella costa dell' Adriatico centrale su un promontorio formato dalle pendici settentrionali del Monte Conero. Questo promontorio dà origine ad un golfo, il golfo di Ancona, nella cui parte più interna si trova il porto naturale.

    OFFERTA TURISTICA BALNEARE: La città possiede varie spiagge, sia di costa alta che di costa bassa. Tra le prime, la più centrale è quella del Passetto, con grandi scogli bianchi, tra i quali la Seggiola del Papa e lo scoglio del Quadrato. Spiagge rocciose si susseguono verso Sud; tra esse si segnala la spiaggia di Mezzavalle. La più nota spiaggia a sud di Ancona è Portonovo. Nella spiaggia si alternano tratti ghiaiosi e sassosi, con ciottoli calcarei bianchissimi e arrotondati, considerati una delle peculiarità della località. La presenza dei boschi direttamente a contatto con la spiaggia, unitamente ai panorami aperti verso la mole maestosa del Conero, costituiscono una grande attrattiva della zona. A nord del porto di Ancona la costa è invece bassa; in questa zona si trova la spiaggia sabbiosa di Palombina, in parte libera e in parte attrezzata. A sud-ovest del porto di Ancona si estende la nuova darsena turistica, comprendente numerosi pontili dove ormeggiano 1200 posti barca.
    COSA VISITARE: Il monumento più rappresentativo della città di Ancona è la Cattedrale di San Ciriaco, splendida basilica romanico-gotica, con elementi bizantini, costruita sulle fondamenta di un tempio italico del IV sec a.C e di una successiva chiesa paleocristiana. Tra i siti di interesse turistico si segnalano: la Chiesa di Santa Maria della Piazza, capolavoro di arte romanica, caratteristica per la facciata ad archetti e per le figure simboliche scolpite intorno al portale ; l’Arco di Traiano, un Arco romano eretto nel I sec. d.c; la Chiesa di San Francesco alle Scale, con la bella facciata in stile gotico fiorito veneziano, la Mole Vanvitelliana, splendida isola artificiale a pianta pentagonale all'interno del porto, costruito su progetto dell'architetto papale Luigi Vanvitelli; la Loggia dei Mercanti, il più importante edifico laico, in stile gotico fiorito veneziano; la suggestiva Fontana del Calamo o delle Tredici Cannelle, la cui antichità è attestata dal nome, di chiara derivazione greca, che ricorda l’ambiente palustre in cui sorgeva. Da non perdere sono la Pinacoteca Comunale, che custodisce, tra le altre , opere di Carlo Crivelli, del Tiziano, di Lorenzo Lotto e del Guercino;  il Museo Archeologico Nazionale delle Marche, che documenta la preistoria e la protostoria del territorio marchigiano; il Museo tattile Omero, uno dei pochi al mondo, e l'unico in Italia, che permette anche ai non vedenti di avvicinarsi all'arte facendo toccare calchi in gesso a grandezza naturale di famose opere scultoree, modellini architettonici di celebri monumenti, ma anche reperti archeologici e sculture originali di artisti contemporanei.

    TIPICITA’  ED EVENTI: I piatti tipici più apprezzati sono lo stoccafisso all’anconetana e il brodetto, una zuppa di pesce. Il mosciolo selvatico di Portonovo, presidio Slow Food, è una cozza che si riproduce naturalmente e vive attaccata agli scogli sommersi della costa del Conero.
    Al mosciolo è dedicato l'evento "Mosciolando", che ha luogo a Portonovo nel mese di Giugno e coinvolge tutti i ristoranti della baia. La tradizione marinara di Ancona viene celebrata a maggio con l'annuale evento Tipicità in Blu, dedicato al pesce azzurro. Tra gli eventi di rilievo che hanno luogo ad Ancona dutante l’anno segnaliamo: la Fiera di San Ciriaco e il Festival Internazionale "Adriatico Mediterraneo", che attira artisti provenienti dai Paesi del bacino dell’Adriatico e del Mediterraneo.  

    INFO

     Informazioni turisticheTel. 071 2076431iat.ancona@regione.marche.it
    www.comune.ancona.it/turismo/it Parco Naturale del ConeroTel. 071 9331161www.parcodelconero.com Associazione Turistica Riviera del ConeroTel. 071 9332270info@conero.infowww.rivieradelconero.info  Federalberghi AnconaTel 071 2291518
    ancona@federalberghi.it ; www.ancona.federalberghi.it 

     

  • Riviera del Conero - Sirolo
    071 9330611
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Riviera del Conero - Sirolo
    Sirolo è uno dei borghi della Riviera del Conero:  è adagiato sopra un ripiano del versante meridionale del Monte Conero ed è compreso nell’area del Parco del Conero.
    L' OFFERTA TURISTICA BALNEARE: Sottostante all’abitato, sotto la costa dirupata, si trova  la spiaggia Urbani con l’omonima grotta che termine a nord con una rupe alta, protetta da una barriera semicircolare di scogli che impediscono alle mareggiate invernali di intaccarla alla base. Da lì comincia la spiaggia di San Michele, ghiaiosa e attrezzata di stabilimenti balneari. Proseguendo si raggiunge la spiaggia dei Sassi Neri, caratterizzata dalla presenza sulla battigia di blocchi di scisti neri di origine sedimentaria. La spiaggia delle Due Sorelle è la più caratteristica e nota di Sirolo. Così denominata per i due scogli gemelli che emergono dal mare, è la prima spiaggetta bianca del fianco sud del Monte Conero. E’ raggiungibile  via mare grazie ad imbarcazioni che, durante il periodo estivo, partono  giornalmente dal porto di Numana.Sirolo ha un centro storico d’impianto medioevale ancora ben conservato.
    DA VISITARE:  la chiesa di San Nicola e l’ex-chiesa del S. Sacramento,  la chiesa della Madonna del Rosario e il Teatro Cortesi. A pochi passi dal borgo, sorge il Teatro alle Cave, una cava naturale all’interno del Parco del Conero , che anima con appuntamenti di qualità le notti estive della Riviera del Conero. Sulla sommità del Monte Conero si può ammirare la Badia romanica di San Pietro, fondata dai Benedettini nella prima metà dell’XI secolo.Numerose sono possibilità di svago; sia la costa che l’area del parco del Conero  si prestano alla pratica di svariati sport: trekking, mountain bike, vela, surf, windsurf, attività subacquee, tennis e golf. INFO:

    Informazioni turisticheTel .071 9330611info@turismosirolo.it  Parco Naturale del ConeroTel. 071 9331161www.parcodelconero.com  Associazione albergatori riviera del ConeroTel. 071 95316info@conerohotels.it
    www.conerohotels.it 
  • Numana, Numana Alta e Marcelli
    71 9330612
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Numana e Numana Alta

    Numana è una cittadina costiera dell' Adriatico centrale, che sorge alle pendici meridionali del Monte Conero. Il territorio di Numana è compreso quasi interamente nel Parco regionale del Monte Conero. Il centro storico si trova nella parte denominata Numana Alta, in quanto è alla sommità di una falesia a picco sul mare,  mentre Numana Bassa include la sottostante zona del porto turistico.

    L'OFFERTA TURISTICA BALNEARE: La spiaggia di Numana Alta comprende due baie formatesi a ridosso della falesia: la Spiaggiola e la Spiaggia dei frati, mentre la spiaggia di Numana bassa si estende a sud del porto fino alla frazione di Marcelli, dotata di numerosi stabilimenti balneari, campeggi e club vacanze. La parte interna del territorio numanese è prevalentemente collinare e qui si trova anche l'altra frazione di Numana, gli Svarchi. Nella parte meridionale del comune di Numana, che corrisponde ai confini meridionali del parco del Conero, si trova la foce del fiume  Musone, un'area umida di notevole valenza ambientale e naturalistica.

    COSA VISITARE:Le principali attrazioni turistiche sono: un arco di torre, sulla cima del promontorio che domina il porto, resto del campanile di una chiesa scomparsa o di una torre di avvistamento, un Antiquarium statale, che raccoglie  i corredi delle tombe picene; il santuario del Crocifisso, che custodisce il crocifisso in legno di cedro, significativa scultura bizantina risalente ai secoli XIII- XIV; il municipio, un edificio del 1773, un tempo utilizzato come residenza estiva dei vescovi di Ancona e la costarella, una delle vie più tipiche di Numana.  Gli amanti dello sport hanno la possibilità di praticare svariate attività: trekking, mountain bike, vela, surf, windsurf, tennis e  immersioni subacquee.

    INFO:

    Informazioni turistiche
    tel . 071 9330612
    info@turismonumana.it
     
    Marcelli di Numana 
    tel. 071 7390179
     
    Parco Naturale del Conero
    Tel. 071 9331161
    www.parcodelconero.com
     
    Associazione Turistica Riviera del Conero
    Tel.  071 9332270
    info@conero.info
    www.rivieradelconero.info
     
    Associazione Albergatori Riviera Del Conero
    Tel. 071 95316
    info@conerohotels.it
    www.conerohotels.it

     

  • Porto Potenza Picena
    0733 6791
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Porto Potenza Picena

    Porto Potenza Picena è la più popolosa frazione di Potenza Picena,  in provincia di Macerata, ed è una nota stazione balneare della  costa adriatica, fra Porto Recanati e Civitanova Marche. Le sue spiagge sono sabbiose, con ghiaia e flora autoctona. Ospita un attivo centro sportivo con attrezzata marina per l’approdo di piccole imbarcazioni da diporto, ideale per gli amanti della vela e degli sport acquatici. Interessante dal punto di vista naturalistico è l’oasi dei laghetti di acqua salmastra che si trovano a ridosso del tratto nord della costa. Nel borgo marinaro è presente la bella Torre di Sant’Anna, quel che resta di una torre d'avvistamento del XV secolo, eretta a difesa dalle incursioni dei pirati, e l’omonima chiesa neogotica. Nelle immediate vicinanze del borgo marittimo merita una visita la rinascimentale Villa Bonaccorsi, raffinato esempio di residenza settecentesca, dallo splendido  giardino all’italiana ricco di fontane, giochi d’acqua, vialetti, nicchie e magnifiche statue.

    INFO:

    Informazioni turistiche
    Tel 0733 687927
    info@prolocoportopotenza.it

     

    Associazione Albergatori Provincia di Macerata
    c/o Ascom - via Colle di Montalto, 8
    62100 - Macerata (MC)
    Tel.0733.232383
    macerata@federalberghi.it
    www.macerata.federalberghi.it

  • Civitanova Marche
    0733 822213
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Civitanova Marche

    Civitanova Marche è una frequentata località balneare della costa adriatica. La lunga spiaggia è divisa dal porto peschereccio  e da quello turistico. A nord l’arenile è ampio e sabbioso e l’acqua è poco profonda ; il litorale sud, invece, presenta un arenile misto di sabbia e ghiaia ed acque più profonde.  Sulla costa esiste già un tratto di ciclabile della realizzanda Ciclovia Adriatica, che una volta completata andrà a collegare tutte le località della costa adriatica: a Civitanova Marche al momento sono limitate ai due lungomare. Un altro percorso sale dal lido a Civitanova alta lungo il rio Maranello, mentre alla fine del lungomare sud si collega un altro tratto che costeggia la sponda nord del fiume Chienti, congiungendosi al percorso del Parco Fluviale del Chienti.  
    Si possono distinguere due centri: la Città Alta, antico borgo costruito su un colle racchiuso tra le mura di un castello medievale, e l’abitato costiero. Civitanova Alta custodisce  il teatro storico Annibal Caro, la Pinacoteca Comunale Moretti, l’ex Chiesa di Sant’Agostino,  la Stazione del Tram in stile liberty, il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari e il Museo Storico del Trotto, fuori dal centro abitato. A Civitanova Marche si erge l’imponente Palazzo Cesarini Sforza. Caratteristici sono i Giardini Pubblici, le palazzine del Lido Cluana in stile liberty e la pescheria. La zona nord è caratterizzata dal viale alberato Vittorio Veneto, dove si trova l’ex Casa dei Balilla, oggi sede della Biblioteca Comunale e del Cinema Teatro E. Cecchetti. Nell'area sono presenti numerosi outlet di prestigiose griffe del Made in Italy, soprattutto nel settore calzaturiero. Diffusi sono anche gli impianti sportivi per la pratica di svariati sport,  tra cui golf,  vela e equitazione. 

  • Porto Sant'Elpidio
    0734 9081
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Porto Sant'Elpidio

    Porto Sant’Elpidio è un comune lungo la costa delle Marche, in provincia di Fermo, noto per il distretto delle calzature. Lo storico borgo marinaro,  che ebbe origine come scalo marittimo di Sant’Elpidio a Mare, è ora diventato un’ attrezzata stazione balneare. 
    E’ caratterizzato da una spiaggia di sabbia e ghiaia che corre per oltre sette chilometri, tra l’abitato e il mare. L’ampia pineta vicina al mare è costeggiata da una pista ciclabile. Tra le strutture ricettive presenti si segnalano  soprattutto  i campeggi   che sorgono lungo il litorale: vaste aree immerse nel verde  perfettamente attrezzate rappresentano un ambiente ideale per gli amanti delle vacanze all’aria aperta.
    Meritano una visita: l’antica Torre dell’Orologio, simbolo della città, eretta a difesa dalle invasioni dei pirati; la Chiesa dell’Annunziata e le nobili ville, come Villa Murri e Villa Barrucchello, che vengono utilizzate, soprattutto d’estate, per manifestazioni a carattere culturale. Nella località Cova fu fondato nel ‘500 il Santuario dell’Addolorata. Dal punto di vista naturalistico è interessante il bacino del Tenna, denominato “Paludi di San Marco”, soprattutto per l’osservazione ornitologica nel tardo autunno e all’inizio di primavera. 

    Informazioni turistiche

    Tel.0734 908263
    pseturismo@elpinet.it

  • Lido e Marina Palmense
    366 9333022
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Lido e Marina Palmense

    Fermo, situata sulla cima di un colle nei pressi del fiume Tenna, a circa 10 km dalla costa, ha 3 km di litorale a sud di Porto San Giorgio (località Marina Palmense) e 4 km di litorale a nord (località Lido di Fermo, Casabianca e Lido San Tommaso).

    OFFERTA TURISTICA BALNEARE: La spiaggia di Lido di Fermo e Marina Palmense è di sabbia e ghiaia; nella zona sorgono numerosi campeggi, villaggi turistici e appartamenti per vacanze. L’area è tranquilla e dotata di attrezzature turistiche con impianti sportivi, bar, ristoranti e discoteche. Le due località, direttamente sul mare, sono circondate da verdeggianti e rigogliose colline che le proteggono dai venti e ne rendono mite il clima. E’ presente una pista ciclabile che parte da Località Casabianca di Fermo e arriva fino a località San Tommaso.

    COSA VISITARE: Il cuore della città è la rinascimentale Piazza del Popolo, già Piazza Grande, dove si trova il cinquecentesco Palazzo dei Priori, che ospita la Pinacoteca Civica ( con importanti dipinti di scuola veneziana e marchigiana e la "Natività" del Rubens) e la Sala del Mappamondo ( che prende il nome dal mappamondo disegnato dal cartografo Moroncelli di Fabriano nel 1713); all'interno della stessa struttura è ospitata la sezione archeologica "Dai Villanoviani ai Piceni"; altri edifici di notevole interesse circondano la piazza: il Palazzo degli Studi, che ospita la biblioteca comunale “Spezioli”, tra le più importanti e insigni per consistenza in Italia, e il Palazzo Apostolico, eretto nel 1532 come residenza dei governatori e dei legati pontifici. Fermo custodisce un preziosissimo teatro storico , il Teatro dell'Aquila, che si colloca tra i più imponenti teatri del Settecento delle Marche.Testimonianza della Fermo romana sono le cisterne romane, un'opera edilizia ipogea di età augustea (40 d.C.), della superficie di circa 2.000 metri quadrati divise in 30 camere poste su 3 file parallele, realizzate allo scopo di accumulare acqua. Salendo in cima al colle Girfalco si raggiunge la Cattedrale, che conserva la stupenda facciata romanico-gotica del 1227. Da non perdere sono: la Chiesa di San Francesco, che conserva resti di affreschi di Giuliano da Rimini, uno dei più importanti seguaci di Giotto; la Chiesa concattedrale di San Domenico, la cui edificazione iniziò nel 1233 sull’area stessa dove sorgeva la chiesa di San Tommaso di Canterbury; la Chiesa di Sant’Agostino, uno degli edifici religiosi più conosciuti nel territorio di Fermo, impreziosita da affreschi di scuola giottesco-riminese, fabrianese e bolognese.

    TIPICITA’ ED EVENTI: I più noti prodotti tipici del fermano sono la caciotta del fermano, il ciauscolo e il vino cotto. Il frustingo è il dolce natalizio tipico di Fermo. L’impasto è a base di fichi secchi, uva passa, mandorle, noci, vino cotto, aromatizzato con l’aggiunta di cacao, caffè, rhum, buccia grattugiata di arancio e limone, canditi e spezie come la cannella e la noce moscata. L’evento di maggior rilievo di Fermo è la festività di Maria Assunta, celebrata il 15 agosto. In tale periodo si svolge il Palio. A partire dal 1982 si corre, ogni 15 agosto, la Cavalcata dell'Assunta. A marzo il Festival Tipicità celebra i sapori e altre eccellenze del Made in Marche.

  • Porto San Giorgio
    0734 6801
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Porto San Giorgio

    Porto San Giorgio è una cittadina situata nella fascia costiera delle Marche. Confina da tre lati con il comune di Fermo e ad est con il Mare Adriatico.. E’ un’ importante località balneare dalla spiaggia di sabbia, con numerose strutture ricettive  e un porto turistico ben attrezzato.E’ caratterizzata da una parte a monte con il rione Castello e la Rocca e, oltre la strada statale, dalla marina.
    La Rocca Tiepolo si erge possente e solitaria con il Mastio, le mura delle merlate guelfe, protette da alti pini marittimi. Da vedere sono: il teatro storico “Vittorio Emanuele” dell’inizio del XX secolo, l’ottocentesca chiesa di San Giorgio, la Villa Bonaparte, costruita su richiesta del fratello di Napoleone, Girolamo Bonaparte, che soggiornò a Porto San Giorgio tra il 1829 ed il 1832, e la chiesa barocca del Suffragio . Innumerevoli  sono le palazzine signorili che si intrecciano con i vicoli più popolari; angoli e piazze verdi si alternano a nuovissime costruzioni. Il lungomare è arricchito di palme centenarie, valorizzato con pavimentazioni e illuminazioni a cui fanno da suggestiva cornice le palazzine liberty. I piatti tipici sono i garagoli (lumachine di mare in brodetto di sugo rosso e spezie) e il brodetto . Tra i prodotti agroalimentari tradizionali si segnala il vin cotto. 

    ITINERARIO TERRITORIALE: Alla scoperta di Fermo e della sua costa

    INFO:

    Provincia di Fermo
    Tel. 0734 2321
    www.provincia.fermo.it

     

    Informazioni turistiche
    Tel. 0734 678461
    iat.portosangiorgio@regione.marche.it

     

    ATAF associazione turistico-alberghiera del Fermano
    Tel. e fax  0734 674787 – 0734 684134
    info@vacanzefermane.it
    www.vacanzefermane.it

  • Marina di Altidona
    0039
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Marina di Altidona
    La spiaggia di Marina di Altidona ha un ampio arenile e sabbia mista a ciottoli e ghiaia. Di facile accesso dal litorale circondato da una comoda pista ciclabile.Situata fra le spiagge di Marina Palmense e Pedaso, nelle Marche, condivide con queste la pace di una tranquilla località balneare senza dover rinunciare però alle comodità offerte dagli stabilimenti balneari (chalet).I fondali marini sono digradanti e le scogliere frangiflutto formano delle vere e proprie piscine dove anche i più piccoli della famiglia possono giocare a riva in sicurezza.
  • Pedaso
    0039
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Pedaso

    Di origine medievale, la località si sviluppò attorno alla vedetta marina posta a controllo anche della Valdaso. Dapprima come centro marinaro e come luogo di smercio dei prodotti agricoli della fertile Val D’Aso, è poi divenuta una apprezzata meta turistica grazie alla trasparenza dell’acqua, ricca di flora e fauna marina, che la rende adatta alle immersioni e agli sport subacquei. La zona antistante il Faro, simbolo della Pedaso marinara, interessa i sommozzatori anche per la ricerca archeologica. Il litorale, di sabbia e ghiaia miste, è parzialmente interrotto dalla presenza dello scoglio.

    La "Strada Panoramica" permette di raggiungere il Monte Serrone, una zona dalla folta vegetazione e dai molteplici sentieri in un ambiente incontaminato. La "Sagra delle cozze", organizzata da decenni, anima in agosto la cittadina.

  • Cupra Marittima - Spiagge
    0735 779193
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Cupra Marittima
    Cupra Marittima appartiene al comprensorio della Riviera delle Palme del basso litorale marchigiano. Per la bellezza della pineta, il lungomare sabbioso e la tranquillità dell’ambiente è  meta prediletta per un turismo familiare. Una lunga pista ciclabile panoramica attraversa tutto il paese sul lungomare e continua ininterrotta fino all'estremità sud di San Benedetto del Tronto.Vanto della cittadina è il museo malacologico piceno, uno dei più importanti musei di conchiglie del mondo, grazie agli oltre 900000 esemplari esposti e alle interessanti testimonianze di arte primitiva malacologica. Alle spalle della marina (il paese propriamente detto) si trovano tre colline: Sant'Andrea con l'omonima rocca,recentemente ristrutturata, Marano con l'incasato medievale, che costituisce il nucleo principale del paese, e Boccabianca. Tra gli edifici di architettura civile e religiosa si segnalano:  le chiesette del Suffragio (sec.XVIII) e dell’Annunziata , il Palazzo Brancadoro e la chiesa romanica di Santa Maria in Castello. Nel rilevante Parco Archeologico di Cupra Marittima, sito a nord dell’abitato, è riconoscibile l’impianto urbano della città romana. Nella vicina località San Michele sono visibili i resti di una Villa Magna dotata di ninfeo, mentre nella località Civita è identificabile l’area del Foro
  • Grottammare
    0735/736483
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: Grottammare

    Definita la Perla dell’Adriatico, Grottammare si trova al centro della Riviera delle Palme, a sud delle Marche. La cittadina sorprende il visitatore per il verde delle pinete e delle palme, lo spettacolo degli oleandri e degli aranceti, le ville liberty e le spiagge di sabbia finissima attrezzate con numerosi stabilimenti balneari. La località è ideale per gli amanti dello sport; in particolare l’ampia pista ciclabile, che per alcuni tratti è a ridosso del mare, la collega a sud con San Benedetto del Tronto-Porto d’Ascoli e a nord con Cupra Marittima e Pedaso, per un totale di circa 20 km.
    La cittadina è adagiata ai piedi dell’altura del Monte Castello su cui si trova il nucleo medievale. Il borgo medievale si sviluppa attorno a piazza Peretti, sulla quale si affacciano il Palazzo Priorale, l'Altana dell'Orologio, il Teatro dell'Arancio, l'elegante loggia e lo splendido belvedere. Poco distante si trova la seicentesca chiesa di Santa Lucia, fatta erigere da Camilla Peretti in memoria del fratello Sisto V Felice Peretti divenuto papa. Al medesimo è dedicato il Museo Sistino allestito nella Chiesa di San Giovanni Battista. Nella passeggiata lungo le mura si può visitare il restaurato Torrione della Battaglia, che ora custodiscemolte opere del nativo Pericle Fazzini, uno dei più grandi artisti del Novecento. 

     

     

  • San Benedetto del Tronto
    0039
    La tappa prevede le seguenti destinazioni: San Benedetto del Tronto
    E’ il comune litoraneo più meridionale delle Marche. Chiamata anche Riviera delle Palme, dicitura poi estesa anche alle località limitrofe della costa, richiama visitatori da ogni parte d'Italia e d'Europa; è una delle principali località turistiche delle Marche, grazie alle ampie spiagge sabbiose incorniciate nell’affascinante sfondo delle palme e degli oleandri, in grado di evocare meravigliosi scenari esotici. Il lungomare è punteggiato da numerosi giardini tematici, zone relax e giochi per bambini. Un’ampia pista ciclabile costeggia ininterrottamente la spiaggia e prosegue senza interruzioni per oltre 15 km, fino a Cupra Marittima; a sud la pista arriva fino all’altezza di via del Mare a Porto d’Ascoli.  Dotata di un porto turistico, un porto peschereccio e un mercato del pesce all’ingrosso tra i più importanti d’Italia, San Benedetto è da sempre strettamente legata al mare e alla tradizione della marineria.